Archivi tag: cronometrati

54° Trofeo “Luigi Fagioli”, Gubbio 23/24/25 agosto 2019

La bellissima settimana di vacanze in Umbria si è conclusa con la partecipazione alla cinquantaquattresima edizione del “Trofeo Luigi Fagioli”, a Gubbio, svoltasi dal 23 al 25 agosto, valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna e per il Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Gara molto tirata e veloce, quella eugubina svolge da sempre il ruolo di selezione tra i numerosi piloti che vi partecipano.
Quest’anno si sono sfiorate le 300 iscrizioni: i piloti, accorsi da tutta Italia, hanno riempito l’elenco partenti e hanno rinfoltito i singoli gruppi e classi di appartenenza.

Personalmente, è stata la mia prima partecipazione alla gara umbra, alla quale, fin da subito, ho dato del lei, conoscendo la fama della stessa e le caratteristiche di velocità e medie molto elevate.

Sono rimasto sorpreso positivamente, fin da subito, per l’organizzazione dell’evento e, soprattutto, per la splendida cornice medievale nella quale la competizione si immerge.
Anche il tracciato è molto bello, seppur corto, con una parte iniziale molto veloce e “da pelo”, che si sviluppa fino a tre quarti, quando si inizia poi ad affrontare una zona più lenta, caratterizzata dal susseguirsi di tre tornanti, con un piccolo allungo che porta all’arrivo.

I miei tempi cronometrati non sono stati dei migliori, a causa della cautela che ci ho messo nell’affrontare i quattro passaggi, nell’arco dei due giorni.
Nota positiva è l’aver abbassato il tempo totale, manche dopo manche.
Il divertimento è stato sicuramente molto, grazie anche a tutto il contorno e al contesto di questa tre giorni motoristica.

Un ringraziamento speciale, come sempre, va a Veronica che, ancora una volta, mi è stata accanto, aiutandomi parecchio nelle operazioni di assistenza alla vettura e di montaggio, smontaggio e gestione della zona adibita e riservata nell’area paddock durante tutto il fine settimana, nonché autrice di alcune fotografie presenti qui sotto .
Davvero un prezioso ed indispensabile contributo.

In conclusione, una gara di campionato davvero molto bella e caratteristica, che invoglia sicuramente a tornare.

Di seguito, alcune immagini:

 

 

 

Di seguito, il cameracar della seconda manche della domenica:

Di seguito, alcune riprese dall’esterno

3° MEMORIAL FRANCO GHIRARDI “PIASTRELLA” – EDOLO, 29/30 SETTEMBRE 2018

Terza edizione del Memorial Franco Ghirardi “Piastrella”, prima per il sottoscritto.

Ho voluto sfruttare il palcoscenico di Edolo, messo a disposizione degli organizzatori di questa salita non competitiva, per provare la mia Peugeot 106 Rallye in allestimento Racing Start, dopo il “malanno” occorsole a fine luglio, in occasione della mia “gara di casa”, la Malegno-Ossimo-Borno.

Grazie alle sapienti mani di Alessandro Leidi e di Angelo Franzoni della EFFELLE Motorsport, la vettura è stata riparata e preparata per questa occasione.
Ancora una volta, la EFFELLE mi ha dato la possibilità di correre in macchina.

Dopo le verifiche del sabato mattina e la consegna dei numeri ai piloti nel paddock allestito in Piazza Brigata Alpina Orobica a Edolo, nel primo pomeriggio tutti i partecipanti sono stati accompagnati in località Monte Colmo, da dove, intorno alle 15.00, è partita la prima delle due manche di questa prima giornata.

Pur avendo fatto alcune ricognizioni la mattina con vetture stradali, il mio primo passaggio a bordo dell’auto da corsa è stato abbastanza incerto, in quanto ho sbagliato parecchie traiettorie e punti di frenata, a causa della non conoscenza del percorso.

Già la seconda manche è stata migliore, andando a correggere alcuni errori commessi precedentemente.

La domenica, invece, l’organizzazione ci ha dato la possibilità di effettuare ben quattro passaggi, due la mattina e due il pomeriggio, di cui tre cronometrati.
Ho notato un miglioramento progressivo, ad ogni manche, sia come sensazioni alla guida, sia come confidenza con la vettura, sia come pulizia di guida.

Nel complesso, un fine settimana bellissimo, dove il divertimento non è mancato, il tutto condito da splendide vetture e dalla passione che unisce tutti.

Al termine della due giorni, l’organizzazione ha omaggiato ogni partecipante di un bellissimo riconoscimento, una targa in ferro battuto con il riferimento del nome e data della salita non competitiva.

Un grazie, di cuore, anche agli amici che, ancora una volta, ho ritrovato e con i quali ho passato ottimi momenti e, un grazie, anche a quelli nuovi che ho avuto modo di conoscere e con i quali passare del tempo, così come a quelli arrivati da lontano, che si sono fatti molti chilometri per poter presenziare a questo evento, per poter apprezzare le vetture da corsa e per provare l’ebrezza di montare a bordo al posto del navigatore.

Non mi resta che aspettare la prossima edizione della manifestazione!

Di seguito, alcune immagini del fine settimana: